Mistress Gaia
MISTRESS GAIA - LAST ORGASM - HD
MISTRESS GAIA - LAST ORGASM - HD

Durata-Video: 10m 16s
Lunghezza-Video: 1920x1080 Pixel
Bitrate-Video: 5196 kbit/s
Formato-Video: MP4
Aggiungi: 08.05.2022
Grandezza File: 383 MB
Lingua: Italiano

10,99€

Aggiungi al carrello
DIALOGHI IN ITALIANO

VIDEO RICHIESTA - Interpreti una ragazza che è stata molestata molte volte durante la sua vita ed ora ha raggiunto il limite e vuole eliminare tutti gli uomini che la importunano. Durante una serata in un locale sei stata molestata per l'ennesima volta e hai portato la tua vittima nel tuo covo per perseguire la tua vendetta. Lo hai narcotizzato ed ora è legato al letto, un arto per ogni angolo del letto, in maniera tale che sia completamente in tuo potere. E' anche imbavagliato (magari con delle calze) per evitare che possa chiedere aiuto. Si risveglia e tu sei li, in mezzo alle sue gambe e indossi un intimo sexy. Lui cerca di dire qualcosa, ma non riesce per via dell'imbavagliamento. Dunque gli spieghi come stanno le cose raccontandogli la tua storia ma che gli lascerai comunque l'opportunità di salvarsi. Gli spieghi che stai per masturbarlo con i tuoi piedi e che per avere salva la vita gli basterà non eiaculare, in caso contrario andrà incontro alla fine più piacevole che possa immaginare. A questo punto inizi a masturbarlo con i piedi (non è fondamentale, ma apprezzerei che lo schiavo avesse il pene moscio in partenza) utilizzando un linguaggio sexy volto a raggiungere il tuo obiettivo. Dopo che la vittima ha eiaculato lo torturi "Come ci si sente a sapere che l'ultimo orgasmo della tua vita non è stato provocato da una fica?" La vittima si lamenta per la tortura e tu ridendo: "Non voglio che sia piacevole, hai avuto la tua opportunità ma non l'hai sfruttata, ora tocca a me divertirmi, e a me diverte massacrarti il cazzo dopo che sei venuto, trasformando il piacere in intenso dolore" Continui forte a masturbarlo e poi gli dici come finirà la sua vita "Visto che la ami tanto, sarà la mia fica a porre fine alla tua inutile vita" e ridi. Lo sbavagli, lui tenta di dire qualcosa, ma non riesce perchè prendi e ti siedi sulla sua faccia (facesitting sia di spalle che frontale), di tanto in tanto gli permetti di prendere fiato, perchè vuoi gustare questo momento fino alla fine e sentire le energie della tua vittima che mano mano diminuiscono. La vittima dunque smette di muoversi e il tuo obiettivo è raggiunto. Infine prendi il telefono e ti fai un selfie con la vittima "Un altro per la mia collezione" e te ne vai ridendo.