Mistress Gaia
MISTRESS GAIA - A TOUCH OF GLASS - HD
MISTRESS GAIA - A TOUCH OF GLASS - HD

Durata-Video: 26m 7s
Lunghezza-Video: 1920x1080 Pixel
Bitrate-Video: 7771 kbit/s
Formato-Video: MP4
Grandezza File: 1452 MB
Lingua: Italiano

26,99€

Aggiungi al carrello
RICHIESTA PERSONALIZZATA - Lei è comodamente seduta su un divano,indossa pantaloni attillati e abbastanza corti,sopra la caviglia e decolté chiuse di colore rosso ,ha i capelli sciolti e le unghie dei piedi smaltate di nero ,sta tranquillamente leggendo un libro

Sente il desiderio di appoggiare le gambe e chiama come poggiapiedi il suo schiavetto personale ,che indossa solo un paio di mutande .Lui obbediente arriva si mette a 4 zampe e porge a Lei la sua schiena come poggiapiedi

Lei distende le sue gambe mostrando le suole delle scarpe alla telecamera lamentando un forte dolore ai piedi a causa delle scarpe troppo piccole,ordina al suo schiavo di toglierle le scarpe ,controllando di che tg sono e di riferirglielo Lui risponde 40 o 41 o 40.5 secondo quello che sono effettivamente ,è una volta rimosse gli ordini di leccare bene tutte le dita una a una e la pianta per alleviare il dolore

Ovviamente quando non si impegna abbastanza ,alterna schiaffoni con i piedi a tentativi di soffocamento infilandoli nella sua povera bocca( e Suoi non sono proprio piedini)Alla fine mostra per un po’ le piante alla telecamera

Ora si ricorda che stasera deve uscire a cena e ha bisogno di scarpe comode ma molto eleganti ,così gli ordina di andare a cercare sandali o decoltè eleganti possibilmente di tg sopra il 40,se non dovesse trovarne tenterà comunque di calzare anche il 40

Lo schiavetto arriva con le scarpe e ogni volta che le porge deve dirle che tg sono ( deve dire il numero effettivo cercando sotto la suola o all’interno),se non fosse autorizzato a parlare deve indicare il numero con le mani

Lei prova almeno 5 paia di scarpe finchè trova quella più comoda ( deve essere quella che trova più comoda effettivamente)

Lo schiavetto ha fatto un ottimo lavoro e va premiato ,senza esagerare perché non può essere viziato ,al piacere va sempre abbinato un pò di dolore

Ora coi piedi nudi inizia ad intrufolarsi nelle mutande dello schiavetto accarezzandogli il cazzo coi suoi fantastici piedi ,i suoi abili alluci sfregano sulla sua cappella ( glande) che si gonfia e si infiamma sempre più

E lei continua abilmente a strofinare ,aggiungendo un po’ di lubrificante,poi prende la cappella fra l’alluce ed il secondo dito e inizia a masturbarlo ,quando l’eccitazione é al massimo,Vi dirigete vs un tavolo o una comoda superficie vetrata su cui Lui appoggerà il suo cazzo duro,mentre Lei salirà sopra il tavolo ,in piedi iniziando prima a calpestare ,anche con entrambi i piedi il suo cazzettino ,poi a strofinarlo avanti e indietro

La telecamera inquadra un po’ da sopra il tavolo e un po’ da sotto il tavolo a( mostrando da sotto attraverso il vetro le sue piante che spiaccicano il suo povero cazzo) ,Glassfloor vision ,

Continuerà finché il suo cazzo esploderà inondando di sperma il tavolo in vetro

Qui la camera farà fantastiche inquadrature da sotto il vetro delle sue piante completamente imbrattate di sperma che continuano a calpestarlo( lo sperma ) e a spargerlo per tutto il tavolo come se fosse un prodotto per lucidarlo...